I mille grigi della città
Indietro non si torna
Avanti
Next image
 
Il primo impatto con Bangkok non è certo dei migliori.
Questo è il delizioso panorama di cui godevo dalla finestra della mia camera: una distesa di grigiume e di squallore da far impallidire anche Robecchetto con Induno e Cesano Boscone.
Toccando il vetro della finestra potevo sentire distintamente il calore afoso della città e farmi passare la voglia di una passeggiatina pomeridiana.
Mi capita spesso che la prima impressione sia quella sbagliata e Bangkok non ha fatto eccezione: dopo qualche giorno in città iniziavo a sentirmi sempre più attratto da quel calore umido e sempre meno desideroso di restare ingabbiato nella mia prigione di vetro e mattoni, fresca e deumidificata.