King for one day
Indietro
Previous image
Avanti
Next image
 

I re di Tahilandia sono da almeno un paio di secoli delle persone veramente eccezionali e degne di stima.
L'immagine che il popolo thailandese ha del proprio re è quella di una persona saggia e illuminata che agisce solo per il bene del proprio popolo.
La cosa impressionante è che pare che le cose stiano davvero così: il re di Thailandia si disinteressa quasi totalmente della potere politico ed interviene solo per ristabilire la pace e l'armonia.
Il 12 Agosto, compleanno della regina, è automaticamente anche la festa della Mamma, perché la regina è la Mamma di tutti i Thailandesi.
Bhumibol Adulyadej, che regna con il nome di Rama IX, oltre ad essere un re veramente figo, è anche laureato in legge (studiava scienze all'università di Losanna, ma quando è stato nominato re a causa della morte del fratello ha pensato bene di farsi una cultura più adatta ad un governante), suona il sax, è un ottimo fotografo e radioamatore.
Nei cinema, prima dell'inizio dei film, c'è un minuto in onore del re in cui vengono passate sullo schermo le immagini del Sovrano sorridente che si occupa del suo popolo. Gli spettatori, in segno di rispetto, si alzano tutti in piedi.
Io spero che Berlusconi non faccia mai un viaggio in Thailandia, perché potrebbero venirgli delle idee balzane.