Linea di confine

Dove si pone il limite ?
Bella domanda. Sarebbe bello conoscere la risposta.
Prendiamo un problema "forte", uno di quelli che suscitano orrore e disgusto: la pedofilia.
Dov'è la linea di confine ? Un adulto che violenta una bambina di 10 anni è un deviato, una persona pericolosa, e deve ad ogni costo essere messo in condzioni di non nuocere. Fin qui ci siamo.
Un adulto che guarda con interesse sessuale la foto ragazza di 17 anni è assolutamente normale.
Magari moralmente un po' discutibile (si veda alla voce "potrebbe essere tua figlia"), ma nessuno si sognerebbe di dare del mostro a chi si sente sessualmente attratto da una bella ragazza ancorché minorenne.
E ancora: nessuno si sente turbato dalla foto di una bambina nuda. Una bambina di 2 anni che gira in spiaggia tutta nuda e con la patatina all'aria non scandalizza nessuno, perché è ancora troppo piccola per suscitare desideri erotici.
Quand'è che la bambina cessa di essere bambina ?
C'è una zona oscura, intermedia, in cui una ragazza è abbastanza grande da poter turbare con la sua nudità, ma non abbastanza grande perché il sentire comune la consideri come un possibile oggetto di desideri erotici da parte di un adulto.
Quella fascia di età in cui la nudità è assolutamente sconvolgente perché ci mette faccia a faccia con il piccolo mostro che è in noi: quello che quando vede un corpo si disinteressa del fatto che dentro a quel corpo ci possa ancora essere un'anima bambina.
Quel "mostro" che convive con il "moralista" che cerca disperatamente delle giustificazioni al nostro turbamento.
E' troppo giovane ?
E' una bambina ?
E allora perché la sua nudità ti turba tanto ?

Qui sotto ci sono quattro fotografie tratte dal libro "L'età dell'innocenza", di David Hamilton.
Guardatele e chiedetevi: che effetto mi fanno ? Mi sconvolgono ? Mi lasciano indifferente ? Mi eccitano ?
Fatemi sapere.

hamilton 1 hamilton2 hamilton3 hamilton4

Torna alla home page